Castelli Aperti: Italiano Inglese la Provincia di Cuneo è tra quelle con più presenze storiche: conta infatti più di 50 monumeti storici tra castelli, torri e ville...

Persei: Viaggio alla scoperta di itinerari turistici del "tempo delle Abbazie" e dell'arte contemporanea della Provincia di Cuneo . Luoghi ricchi di storia, tradizioni e bellezze naturali destinati a chi ama la cultura e l'arte, lo sport e la natura, l'enogastronomia e il benessere. Progetto finanziato sul programma comunitario Intereg III Alcotra.

Castello di Racconigi: Italiano Inglese la residenza delle "reali villeggiature" di Carlo Alberto (1798 - 1849) e degli ultimi Re d'Italia.

Abbazia di Staffarda: L'Abbazia di Santa Maria di Staffarda fu fondata nella prima metà del secolo XII per opera dei Monaci Cistercensi, i quali venuti dalla Francia, trovarono validi aiuti presso i Marchesi di Saluzzo, che avevano il patronato dell'Abbazia e dei Pontefici del tempo.

Santuario di S.Anna di Vinadio: nell' angolo delle Alpi Marittime tra le valli Stura, Gesso e Tinèe, si apre un'ampia corona di vette gnessistiche, dai fianchi levigati dai ghiacciai nelle antiche ere in balze tondeggianti ed in conche degradanti in cui si raccolgono laghetti pittoreschi.

Chiesa di S.Dalmazzo: un viaggio nella storia della Chiesa di San Dalmazzo e della sua Abbazia e sulle attività e iniziative della Parrocchia di San Dalmazzo.

Santuario Madonna dei Boschi: Sorta inizialmente in mezzo ad un vasto bosco, da cui prese il nome di Santa Maria del Bosco, la cappella fu riferimento per i contadini della zona, per diventare ora qualificante elemento del vasto parco per attività di aggregazione sociale sorto alla periferia di Boves...

Santuario di Vicoforte: il Santuario-Basilica della "Madonna Santissima del Mondovì a Vico" come è stato chiamato nelle antiche carte, o della "Regina Montis Regalis" come venne denominato dopo la prima solenne incoronazione dell'immagine avvenuta nell'anno 1682, è innanzitutto un interessante e vivo centro religioso che testimonia una storia mai interrotta di benevolenza da parte della Madre del Signore e di fiducia e devozione da parte di un popolo credente.

La Certosa di Pesio: (Cuneo) è uno dei monumenti storici più interessanti e più insigni di quella sezione di Alpi Marittime che dallo spaccato dell'alto corso del Tanaro va al Col di Tenda e forma propriamente le Alpi Liguri, il cui punto dominante è l'erta cima del Marguareis (m. 2651), definito a ragione, per la configurazione della sua massiccia e nuda parete nord, "le Dolomiti del Piemonte".

Musei: schede Informative sui Musei Archeologici, Storici, Artistici, Etnografici, Naturalistici.

Museo dell'Arpa: La Victor Salvi Foundation è orgogliosa di presentare il primo ed unico museo al mondo dedicato interamente all'arpa, alla sua storia e al suo universo sonoro.

Santuario di San Costanzo al Monte: L'edificio attuale risale ad epoche diverse. L'erezione di una prima chiesa in pietra, quella a levante, insieme alla sottostante cripta, è del 1190 circa. La suggestiva cripta riproduce esattamente la pianta della chiesa superiore, dove la parte più interessante è quella romanica.
All'interno, nella chiesa antica superiore, si trovano 26 capitelli di stile romanico-lombardo scolpiti nella pietra verde d'Acceglio con motivi svariatissimi: intrecci geometrici di piante e foglie, animali veri o fantastici come la sirena a doppia coda, i cavalli crociferi, l'aquila Giovannea.
All'esterno, il lato sud-est è caratterizzato da tre alte absidi (aventi notevoli elementi di somiglianza con quelle della Sagra di S.Michele) solcate da lesene che ne dividono i cilindri in tre campiture. Le absidi sono coronate da gallerie di fornici con archi a doppio rincasso (ravvivati da inserti in laterizio) su colonnine.
Un'ulteriore parziale ricostruzione con relativo ampliamento avvenne ne XIII secolo e, di nuovo, intorno al XVII quando fu eretta l'attuale facciata. Nel 1771 il campanile romanico fu abbatuto perchè pericolante e non più ricostruito, sul moncone si eresse un semplice campaniletto a vela.

Santuario di Monserrato sito a Borgo San Dalmazzo

Associazione Ceva nella Storia

© Provincia di Cuneo 1999 - 2009 | Clausola Esclusione Responsabilità | Credits e Segnalazioni